Il bollo auto viene oggi calcolato sulla base della potenza (KW) e in base alla classe di emissione (Euro 0, Euro 1, Euro 2, Euro 3, Euro 4) secondo il seguente schema.

classe ambientale

kW

Gr.1

Gr.2

Gr.3

Gr.4

Euro 5
Euro 4

fino a 100

2,58

2,76

2,79

2,84

da 101

3,87

4,14

4,18

4,26

Euro 3

fino a 100

2,70

2,89

2,92

2,97

da 101

4,05

4,33

4,37

4,46

Euro 2

fino a 100

2,80

3,00

3,02

3,08

da 101

4,20

4,49

4,54

4,62

Euro 1

fino a 100

2,90

3,10

3,13

3,19

da 101

4,35

4,65

4,70

4,79

Euro 0

fino a 100

3,00

3,21

3,24

3,30

da 101

4,50

4,82

4,86

4,95

{module adsense leaderbord}

Gr.1: Basilicata, provincia autonoma di Bolzano, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, provincia autonoma di Trento, Umbria, Valle d’Aosta;

Gr.2: Molise

Gr.3: Marche

Gr.4: Abruzzo, Calabria, Campania, Liguria, Toscana, Veneto

{module adesne box grande}

Per verificare a quale classe di emissioni appartiene la nostra vettura è sufficiente leggere la riga V.9, a pagina 2 della carta di circolazione (nel caso di “libretti” di nuovo modello denominati MC820F e in uso dal novembre del 1999), in alternativa le annotazioni riportate a pagina 2 del vecchio modello della carta di circolazione (denominato MC804MEC). Nel caso di vetture Euro 1 o 2 è possibile che sulla carta di circolazione non vi sia alcuna indicazione sebbene sia comunque presente il tagliando verde.

Ogni contribuente può anche farsi calcolare l’importo del bollo auto sul sito dell’Agenzia delle entrate (www.agenziaentrate.it).

home